Un ultimo Carema prima del caldo estivo

image
Cantina dei Produttori Nebbiolo di Carema – Carema Riserva 2009

L’ultimo nebbiolo prima che le temperature estive impongano uno stop e di destinare il cavatappi ad altri vini è un grande Carema Riserva 2009 dei Produttori Nebbiolo di Carema. La bottiglia stappata qualche mese fa viaggiava ad altissimi livelli e così anche questa, il che mi rende ben felice di averne altre in cantina.
È granato a centro bicchiere e aranciato scarico all’unghia, di incredibile trasparenza. Il naso corre tra viole e rose canine, l’arancia bionda e il sottobosco. Il sorso è caldo (e qui la temperatura di giugno non aiuta) con tannino minuto e una scia minerale quasi metallica. Immagino sarebbe interessante seguirne l’evoluzione in bottiglia negli anni a venire ma ad oggi le scorte sono limitate e la facilità di beva troppo invitante.

Share

Elogio del cavatappi a lame

image

Dapprima diffidente sull’effettiva utilità dell’attrezzo, mi sono dovuto ricredere ed ora ne possiedo più d’uno, tra acquistati e ricevuti in regalo. Uno strumento indispensabile per chi ama bere vini maturi e qui in Langa certo non mancano. Tenetelo a portata di mano quando si superano i 10 anni e sceglietelo come cavatappi di preferenza per vini oltre i 20 anni.

image

Necessita di una piccola dose d’esperienza (da farsi su bottiglie più giovani) dopodichè tutto verrà automatico e diverrete cintura nera dei tire-bouchons.

image

image

Ma ricordate che tutta la vostra abilità nell’aprire bottiglie decennali non vi metterà al riparo dalla scottante delusione per vini passati a miglior vita.

Share
12ce932a42" />